Riconoscimento per l’impegno civile a Orobicambiente

Il capo della polizia Gabrielli a Bergamo per il premio D’Andrea. L’appuntamento è per martedì 13 febbraio alle 15 al Centro Congressi Papa Giovanni XXIII a Bergamo
gabrielliCi sarà anche il capo della Polizia Franco Gabrielli alla XI edizione del Premio M.llo Luigi D’Andrea, istituito su iniziativa di Gabriella Vitali, vedova di Luigi D’Andrea, in ricordo del marito barbaramente assassinato a Dalmine il 6 febbraio 1977. Il premio è un riconoscimento ai membri delle forze dell’ordine che si sono distinti per atti di eroismo su tutto il territorio nazionale. Quest’anno la medaglia d’oro verrà assegnata a 7 rappresentanti delle forze dell’ordine e a consegnare il Premio sarà il Prefetto Dott. Franco Gabrielli – Capo della Polizia Dirigente Generale Pubblica Sicurezza che presenzierà all’intera cerimonia. Inoltre, verranno premiati 3 studenti delle scuole superiori della provincia di Bergamo per i loro elaborati sul tema del ricordo dei caduti nell’adempimento del dovere, grazie ad un percorso che viene promosso annualmente dall’Associazione M.llo di P.S. Luigi D’Andrea presso alcune scuole superiori della provincia. Infine, l’annuale menzione speciale dell’Associazione per meriti civili sarà assegnata all’Associazione OrobicAmbiente per l’impegno profuso nella pulizia, tutela e conservazione delle Mura Venete della città di Bergamo, patrimonio Unesco.
testa bgnews09 febbraio 2018.

Le MURA Veneziane che pochi conoscono

180202 mura nordovest- corseraIl lato Nord-Ovest delle Mura veneziane è da poco entrato a far parte del progetto di OrobicAmbiente di repulisti del complesso architettonico. I Bergamaschi potranno vedere quei tratti COME NON LI AVEVANO MAI VISTI! Per ora hanno già cambiato volto, e perciò perfettamente riconoscibili, i Baluardi San Vigilio, Pallavicino e Castagneta. Prossimamente, non appena il Comune avrà provveduto all’interramento della linea elettrica interessata, lo stesso trattamento avverrà per il Baluardo San Gottardo.
Nell’album fotografico “prima… e dopo” è facile notare l’esito dell’intervento dei nostri Volontari!

Ed ecco la storia: in una giornata libera dai propri impegni e lavori, si raduna la squadra dei Volontari “rocciatori” e, sotto l’occhio vigile dell’addetto alla sicurezza, si prepara la cordata.
20180203_171945
20180203_171535
20180203_163456 20180203_154540
Ogni rocciatore, pazientemente ripulirà piano piano una stiscia di circa due metri di larghezza per tutta l’altezza della muraglia
20180203_153933 20180203_150009 20180203_152655
E’ ancora basso all’orizzonte il pallido sole invernale quando, il giorno successivo, un’altra squadra di Volontari è pronta a ripulire tutto il tratto sottostante e ad accumulare ordinatamente i quintali di sterpaglia raccolta per facilitare le operazioni di smaltimento da parte di A2A, che avverrà il giorno successivo.
20180129 OrobicA mattino 1 20180206_104910

Assemblea annuale dei Soci e Sostenitori

Si è svolta nella serata di venerdì 24 u.s. l’annuale Assemblea dei Soci e Sostenitori, che quest’anno festeggia il 10° compleanno. Relatori il Presidente Giacomo Nicolini e il Vice-Presidente Dott. Diego Marsetti. Sono stati ricordati alcuni punti:
L’associazione è stata ufficialmente costituita nell’anno 2007, con il preciso scopo di:
– recuperare aree abbandonate all’incuria e dimenticate dalle amministrazioni comunali
– tutelare l’ambiente, valorizzando il paesaggio.
– partecipare alla conservazione del patrimonio monumentale della città di Bergamo e dei Colli, con particolare attenzione alle Mura Veneziane.
171124 OA tesseramento 2017 Già nel primo anno, con il supporto di soli tre volontari e con l’impiego di circa 3.600 ore lavorative, l’Associazione aveva effettuato il recupero della Porta San Lorenzo, sua attuale base logistica, e dintorni. Oggi, Orobicambiente può contare su 35 volontari effettivi dei quali 15 della sezione alpinistica, cioè rocciatori di 1° livello operanti su funi in parete, e altri 20 per attività a terra, come la raccolta di materiale, la manutenzione di parchi e percorsi storici; tutti ormai professionisti perfettamente addestrati allo svolgimento delle proprie mansioni.
Nel decennio 2007/2017 di attività, Orobicambiente ha prodotto circa 60.000 ore di lavoro gratuito ed eseguita la manutenzione di oltre 150 Km di territorio collinare, cittadino e provinciale, di cui vengono periodicamente controllati ca. 20 ettari (200.000 mq) dei 15 Comuni del comprensorio. Il solo contratto triennale stipulato con il Comune di Bergamo, prevede l’impegno di 5.000 ore/anno per la pulitura deJ rivestimento lapidario delle Mura Veneziane ammontante a circa 148.000 mq; al Seminarino, la nostra Associazione garantisce la pulitura del vallone verso Porta S.Lorenzo, dove è situato il campo da calcio, fino alla cinta medievale del ‘400, dove recentemente sono stati ripuliti anche reperti di notevole interesse dello storico Acquedotto Baglioni.
E’ importante sottolineare ancora che le uniche entrate fisse di Orobicambiente sono attualmente solo le quote annuali versate dai Soci (Onorari, Sostenitori ed Ordinari) e alcune donazioni spontaneamente elargite da enti e persone fisiche.
Nel decennale della fondazione, sei volontari dell’Associazione hanno percorso, a piedi circa 240 km da Bergamo a Coira in Svizzera attraverso la via Priula (passando dal passo S. Marco) e dello Spluga per richiamare l’attenzione e far ricordare i due secoli di commerci svoltisi su questi sentieri, ancora frequentati e forieri di future innovative utilizzazioni.
Dopo la relazione del Vice-presidente, è stato proiettato un breve filmato riassuntivo delle attività.E’ poi stato approvato il bilancio 2017 e infine annunciato l’inizio della vendita di un logo magnetico per l’auto-finanziamento.

Un altro regalo di Orobicambiente alla Città

Al grande lavoro manuale portato avanti dai nostri volontari, si aggiunge ora un lavoro di alto contenuto tecnologico che la nostra Associazione mette a disposizione gratuitamente al Comune di Bergamo. Il Vice-Presidente, Diego Marsetti, geologo di fama mondiale e titolare della Ecogeo di Bergamo, mette a disposizione i suoi droni, normalmente utilizzati per ricerche geologiche in tutto il mondo, per effettuare i rilievi in 3D di tutto il perimetro delle Mura Veneziane. Alla fine del lavoro, tutti gli interessati avranno a disposizione un eccezionale materiale per scoprire nuovi particolari della costruzione, verificarne lo stato, programmarne la manutenzione, farne video pubblicitari, ecc. ecc.
Un lavoro di cui Bergamo disporrà per prima tra sei le città che sono unitamente patrimonio dell’Unesco e che servirà sicuramente di esempio.

171116 OA - droni - eco

Bergamo e Unesco anno zero

Apprendiamo, con gioia e con sgomento, che si è svolto (a porte chiuse!) un “happening” dell’Unesco nella sala consigliare, strapiena di gente, del Comune di Bergamo. Presenti il ministro Franceschini (che ha consegnato il papiro di riconoscimento) e il “Gruppo di Coordinamento Internazionale”; i temi trattati più importanti sono stati il “lavora con noi” e “progetti futuri e iniziative in corso”. Sicuramente una tappa importante per gli incontri tra le sei città del gruppo e per lo scambio di idee sul da farsi per rimanere nella famosa lista. Difficile però non pensare che si sia trattato solo di tranquilla passerella visto che quelli “operativi” come la nostra Associazione non sono stati invitati a parteciparvi!
171114 programma Unesco

Prossimo appuntamento : Assemblea annuale 2017

Logo orobica con dicitura -stretta.jpgIl giorno Venerdì 24 Novembre p.v., alle ore 21.00, presso il cineteatro del Seminarino di via Tassis si terrà l’Assemblea annuale dei Soci e Sostenitori dell’Associazione. Verranno presentati i bilanci annuali, e le relazioni sulle attività svolte, i progetti e lo stato attuale dell’Associazione.
A conclusione della serata, seguirà brindisi di auguri. Tutti i cittadini interessati alla bellezza e al decoro della nostra città sono invitati ed anche sollecitati a portare amici e parenti.

Dicono di noi…

Per il nostro volontariato al servizio della Città riportiamo un esempio dei complimenti ricevuto da persone che per lavoro illustrano la nostra Bergamo a cittadini e turisti: Tosca Rossi, nota autrice di pubblicazioni culturali ci ha scritto: “Che emozione, che suggestione con Terre di Bergamo e Valter Nava, grazie a Orobicambiente onlus, che per la PRIMA VOLTA in assoluto ha ripulito e aperto all’utenza bergamasca la PORTA DI SAN LORENZO e fisicamente calato i partecipanti nelle sue fondamenta … con una affascinante sorpresa!!!
Tosca Rossi 1 Tosca Rossi 2

Le MURA di Bergamo nel patrimonio dell’Unesco

Mentre i Volontari erano al lavoro lungo le Mura, la notizia, benché attesa e sperata, ha cominciato a circolare tra i nostri soci, instillando in loro quel sano senso di orgoglio di coloro che sono consci dell’importanza della propria partecipazione ad un successo.
Così, mentre molti personaggi si preoccupavano di rilasciare interviste piene di ricordi e grandi idee destinate a riempire le pagine dei giornali cittadini, Orobicambiente ha invece proseguito, come da dieci anni in qua, a prendersi cura del monumento tanto caro a tutti i bergamaschi.
Solo più tardi, a lavori prestabiliti terminati, sono state rilasciate alcune brevi dichiarazioni (come quella riportata dal TGR Lombardia sotto allegata) per ricordare a tutti (non certo ai tanti cittadini che ci seguono e sostengono) l’importanza del nostro lavoro e l’onerosità del nostro impegno.
Ottenere il riconoscimento delle nostre Mura come patrimonio mondiale non è stato per la nostra città per niente semplice e sicuramente diversi fattori hanno contribuito al risultato; ma altrettanto impegnativo sarà il confermarlo negli anni a venire.
Per ottenere ciò, sarà sicuramente decisivo il rapporto tra le Amministrazioni e le Associazioni cittadine impegnate nella conservazione (tra queste Orobicambiente ha sicuramente il primato per ore lavorative dedicate) e valorizzazione del bene, le quali dovranno essere correttamente “ascoltate” e messe in grado di operare al meglio. E altrettanto importante sarà il coordinamento e il convincimento ad operare correttamente da parte di tutte le proprietà private confinanti con le Mura.
Tra l’altro, per tener fede all’impegno, non sarà certo da dimenticare la sistemazione del settore nord-ovest (baluardo Valverde – baluardo San Gottardo) che, stante la proprietà, richiederà l’intervento del Ministero dei Beni Culturali e che si trova ora fuori dal piano di intervento concordato tra Comune e Orobicambiente.

 
170710 unesco - eco OA 170710 unesco - TGR - OA

OrobicAmbiente utilizzerà anche i droni

Grazie alla disponibilità e alla professionalità del suo vice-presidente Diego Marsetti, Orobicambiente potrà presto ispezionare in modo completamente nuovo l’intero perimetro della Mura per verificarne lo stato in ogni punto. L’utilizzo di droni potrà anche regalare alla città visioni completamente inedite dell’eccezionale cinta muraria.170208 eco -droni orobicambiente b

dall’album della passata stagione…

e per ricordare a tutti che per i Volontari è “NonsoloMura”…
squadra mobile